On Page e Off Page: le due principali strade della SEO.

Seo On Page e Off Page

Seo On Page e Off Page

Il lavoro di consulente SEO prevede un bagaglio di skill molto verticali per quanto riguarda l’ottimizzazione SEO vera e propria, e tutto un set di skill orizzontali per quanto riguarda gestione siti web, scrittura online e web marketing. Questo perchè l’ottimizzazione per i motori di ricerca prevede, per migliorare il posizionamento di un sito, di lavorare secondo due strade: la SEO On Page e quella Off Page. Io naturalmente come consulente SEO a Udine mi occupo di entrambi gli aspetti.

Qui di seguito vedremo cosa include una strada e cosa include l’altra.

On Page

Le attività On Page si occupano di tutte le attività di ottimizzazione che si svolgono sulle pagine del sito. In questa fase sono inclusi moltissimi steps. Qui di seguito riporto i più popolari.

  1. Ottimizzazione dei metatags (title e description)
  2. Ottimizzazione degli headers del sito (h1, h2, h3…)
  3. Ottimizzazione dei testi e verifica della presenza delle keyword per le quali desideriamo essere posizionati.
  4. Verifica della keyword density e del keyword placement
  5. Attività di ottimizzazione SEO delle immagini
  6. Miglioramento della velocità del sito.
  7. Riscrittura delle url del sito
  8. Collegamento del sito alla Search Console di Google ed a Google Analytics.

Queste attività oltre a migliorare il nostro ranking vanno anche a migliorare l’esperienza utente del sito e la qualità dei contenuti del nostro sito.

Off Page.

Le attività Off page riguardano fondamentalmente tutte le attività che si svolgono al di fuori dalle pagine del sito e che aiutano a migliorare la “popolarità” del sito agli occhi di Google.

In questa fase rientrano fondamentalmente 2 grandi macro attività:

  1. L’attività di link building ovvero l’ottenimento di link in entrata verso il nostro sito, detti anche inbound links. Questa fase punta a guadagnare link in entrata da siti dall’alta qualità SEO e/o pertinenti con quello che il settore di questo sito. In un’ottica SEO oculata l’attività di linkbuilding dovrebbe essere portata avanti senza interruzioni quasi fosse una normale attività di routine del sito.
  2. Creazione di citazioni ovvero di richiami al vostro sito web che non fanno necessariamente riferimento ad un link. In questo frangente entra in campo un lavoro molto simile a quello di digital PR, oltre che ai social network, ai forum ed ai blog. Cioò è molto correlato al fatto che Google sta andando verso un approccio sempre più “linkless”.