SEO e realizzazione siti web Udine a misura di PMI

menu x
menu x

Come realizzare una Social Media Audit

  • 13 Maggio 2019
Web Agency Udine » Blog SEO » Come realizzare una Social Media Audit
Si parla di:

Come-realizzare-una-Social-Media-Audit

Oggi tutti sono consapevoli che il proprio business deve avere una presenza sui social. Questa è una certezza, poiché più si va avanti e più è evidente che non avere un account aziendale sui canali social equivale a non esistere.

Detto questo, la presenza in sé in non basta. Infatti è necessario anche monitorare lo stato del proprio business sulle piattaforme social, conoscere le loro funzionalità e la relativa efficacia, dunque bisogna realizzare una Social Media Audit per analizzare gli strumenti a propria disposizione. Ora vi spiegheremo come fare un semplice social media audit, ma in casi più complessi vi consiglio sempre di richiedere delle consulenze ad Agenzie esperte del settore come la Cool Web Agency di Salerno.

Cos’è la Social Media Audit

Talvolta il momento della verifica comporta preoccupazione, ma nella pratica è il modo migliore per crescere e apportare migliorativi all’attività quotidiana. Questo è l’obiettivo che si propone l’Audit nell’ambito dei Social Media. È un processo di monitoraggio periodico, un’analisi dei propri profili social al fine di verificare che le strategie utilizzate diano i risultati preposti apportando eventualmente dei cambiamenti quando necessario. Dunque una Social Media Audit è un momento fondamentale per avere le idee più chiare sulla propria presenza online ed è allo stesso tempo determinante per affinare una strategia più efficace.

Andiamo quindi a vedere cosa bisogna revisionare e in che modo è necessario procedere.

Le fasi della Social Media Audit

Gli step indispensabili per realizzare una Social Media Audit ideale sono 6:

1.  Creazione del profilo aziendale sui social media

2.  Qualità e regolarità dei contenuti

3.  Analizzare le statistiche

4.  Monitorare conversioni e acquisti tramite i social

5.  Valutare la presenza sui singoli social

6.  Analizzare il livello di comunicazione e interazione

Creazione del profilo aziendale sui social media

Un Profilo business deve necessariamente avere un’immagine coordinata del proprio brand, per cui ciascuna attività deve rimandare ad uno stile di comunicazione omogeneo e unico. Dalle immagini del profilo ai contenuti che si pubblicano è importante far mostrare sempre un logo e un nome del brand univoco, lo stesso con cui l’attività è conosciuta offline. Inoltre durante la creazione del profilo, la bio va curata con grande attenzione perché rappresenta la descrizione sintetica della propria attività e di cosa si occupa il brand, a cui seguono i contatti aziendali (sito web, contatto telefonico, indirizzo e.mail, ecc.) ricordandosi di aggiornarli subito in caso di variazioni.

Qualità e regolarità dei contenuti

La qualità dei contenuti è un valore essenziale per elevare il livello della propria presenza social. Seppur non misurabile si tratta di un elemento facilmente valutabile sia dal punto di vista estetico che per ciò che concerne l’attinenza alla propria attività. È importante quindi sia utilizzare materiale fotografico (o video) di alta qualità anche dal punto di vista grafico che attragga l’attenzione degli utenti, sia pubblicare in maniera costante e regolare evitando dei vuoti temporali prolungati tra un post e l’altro in quanto potrebbero far distogliere l’interesse dei tuoi follower e al contempo non riusciresti a fidelizzarne di nuovi. Uno strumento molto utile in questo senso è un valido piano editoriale, stabilito a priori su base settimanale o mensile, in cui si organizzano il numero dei post e gli orari di pubblicazione verificando l’orario migliore per pubblicare i tuoi contenuti.

Analizzare le statistiche

Ci sono statistiche che variano a seconda del tipo di social e altre uguali per tutti che danno la percezione del livello di efficacia sul lavoro svolto e sulla strategia di Social Media Marketing utilizzata. Queste metriche comuni sono 4:

  • Numero dei post
  • Crescita del numero di seguaci
  • Reach
  • Engagement

L’analisi di queste statistiche consente un primo impatto della fidelizzazione degli utenti al tuo brand e dell’effettivo interesse che mostrano ai contenuti postati. In base a questi dati si può misurare una crescita o un calo di interesse ed engagement da parte degli utenti e eventualmente modificare la strategia social per migliorarla.

Ogni social ha la propria sezione statistica in cui è possibile ritrovare questi dati (ad esempio Facebook e Instagram Insights, Twitter Analytics, ecc.) oppure è possibile rintracciarli attraverso altri stumenti di analysis, cioè delle piattaforme (gratuito o a pagamento) con un’interfaccia semplice e report dettagliati che consentono di visualizzare tutte assieme le statistiche dei differenti social in modo da ottimizzare più rapidamente l’Audit.

Monitorare conversioni e acquisti tramite i social

Lo strumento perfetto per il monitoraggio delle conversioni effettive tramite i social è Google Analytics. Infatti attraverso due semplici passaggi

Acquisition => Social => Conversions

puoi verificare le conversioni e allo stesso tempo visualizzare un report che aiuta a trovare il tuo target di riferimento e a convertire le persone interessate ai tuoi prodotti in clienti.

Valutare la presenza sui singoli social

Spesso non è necessario essere presente contemporaneamente su tutti i social. Poiché ogni social ha caratteristiche differenti con un suo pubblico e un suo modo di comunicare, è importante individuare e scegliere quelli che hanno un potenziale migliore e più attinente alla propria attività aziendale, dal punto di vista delle vendite e del consolidamento del brand. La scelta generalmente si fonda sul settore dell’azienda e sul target, in modo da rafforzare la presenza soltanto su quei canali in cui sono attive le Buyer Personas dell’azienda.

Analizzare il livello di comunicazione e interazione

L’ultimo step fondamentale riguardo il monitoraggio del proprio brand online, attraverso un’analisi accurata degli elementi che consentono di percepire l’idea che gli utenti hanno della tua azienda.

Per questo è importante analizzare cosa si dice del brand nelle community, così come è necessario rispondere in maniera tempestiva (va monitorato anche il tempo medio di risposta) ai commenti, alle recensioni, soprattutto alle critiche (a cui rispondere con cortesia anche quando sono poco eleganti) e svolgere una valida assistenza clienti.

La comunicazione attiva col proprio target (fan, follower, clienti) contribuisce a consolidare una buona immagine online facendo percepire agli utenti un elevato valore aggiunto in grado di migliorare costantemente l’engagment degli utenti.

Laura Musig SEO UdineLaura Musig

Web Designer e SEO Freelance a Udine o se preferite web designer SEO. Nel 2001 decisi di sezionare un sito web per vedere cosa c’era dentro, da allora creo e gestisco siti web. Lettrice onnivora, con un fisiologico bisogno di scrivere e di ballare.

Come diventare SEO:


Corso SEO

Ho inoltre raccolto le risorse più utili di questo blog per aiutare chi sta cercando di capire come si diventa SEO Specialist:

SEOZoom

Blog SEO e ultime news

In questa sezione propongo periodicamente approfondimenti a tema SEO e web marketing. Segnalo anche gli ultimi lavori di creazione siti web ad Udine e di posizionamento sui motori di ricerca. 

Perchè non leggi anche questi post?

Leggi tutti i post dal mio blog seo