SEO e realizzazione siti web Udine a misura di PMI

menu x
menu x

5 errori frequenti da evitare durante la scelta del website builder per il proprio progetto di eCommerce

  • 22 Settembre 2020
Laura Musig Siti web Udine » Blog SEO » 5 errori frequenti da evitare durante la scelta del website builder per il proprio progetto di eCommerce
Si parla di:

Se volete distinguervi dalla concorrenza nella vostra attività di eCommerce, è necessario che il vostro sito dia una prima impressione eccellente. La competizione in questo campo è molto elevata, e bisogna puntare immediatamente ad attirare quanti più visitatori possibile.

Per fare ciò bisogna essere abili sia nella progettazione della parte grafica della propria pagina, sia nel gestirne il SEO. Sembra complesso, ma per fortuna esistono svariati modi per facilitarsi di molto la vita.

Uno di questi è attraverso l’impiego dei website builder, strumenti che sono in grado di compiere automaticamente il lavoro tecnico che occorre nella costruzione di un sito, lasciandovi liberi di agire sulla parte grafica a vostro piacimento. Ecco come funzionano.

Come creare un sito grazie ai website builder

Per iniziare con la creazione del sito, i website builder generalmente permettono all’utente di selezionare un template di base che poi può essere modificato attraverso la tecnica del drag and drop. Tutti gli strumenti e i widget messi a disposizione possono essere posizionati in qualsiasi punto della pagina semplicemente trascinandoli con il mouse.

Ovviamente website builder diversi possono offrire opzioni di creazione diverse, strumenti differenti e una possibilità di personalizzazione più o meno elevata. In questo articolo potete trovare una panoramica di alcuni servizi affidabili. Una scelta frettolosa, però, potrebbe portare a commettere gravi errori facilmente evitabili con un po’ di preparazione. Sebbene potrebbe sembrare che questi tipi di servizi siano molto simili tra di loro, dovete tenere sempre in mente che un sito di eCommerce ha delle esigenze particolari, che richiedono anche una certa attenzione. Nessuno vorrebbe arrivare a metà del lavoro e scoprire di avere sbagliato in partenza.

Ecco quindi quali sono i cinque errori comuni che si possono evitare scegliendo accuratamente il website builder per la propria attività di eCommerce.

Scegliere un builder senza le funzionalità necessarie

Come si è visto, ci sono molti tipi diversi di website builder, e le loro funzionalità di base sono simili. Le pagine di eCommerce, però, hanno delle caratteristiche particolari che i siti “comuni” non hanno. Un servizio di eCommerce deve permettere agli utenti di acquistare un prodotto online, ad esempio; quindi deve gestire il processo di pagamento, di spedizione, deve essere presente un servizio clienti, una pagina di recensioni, e molto altro. E questa è solo una parte.

È importante, quindi, scegliere un builder pensato specificamente per il commercio online, che offra tutti i plugin che potrebbero servire, e magari anche qualcosa di più. Bisogna quindi fare anche attenzione al prezzo: proprio a causa di queste esigenze particolari, i builder pensato per l’eCommerce tendono a costare di più rispetto agli altri. Molti di questi possono includere anche servizi aggiuntivi, come per esempio soluzioni di web hosting.

Non prestare attenzione alla SEO

Ovviamente, se volete che la vostra attività abbia successo, dovete assicurarvi di comparire in cima alla classifica di Google. Per far ciò, bisogna che la vostra gestione della SEO sia impeccabile: cosa nella quale purtroppo generalmente molti website builder peccano.

Infatti la SEO dipende, oltre da elementi come contenuti di una pagina o dalle parole chiave usate, anche da fattori tecnici come la velocità del sito. Nel 2018 Google ha introdotto lo Speed Update, una modifica all’algoritmo SEO che tiene conto anche della velocità di caricamento del sito. Dove sta il problema?

I website builder sono abili a rendere più facile il lavoro all’utente, occupandosi automaticamente nella costruzione di una pagina: ma è proprio questo automatismo che può dare origine a problemi. Il codice scritto dal programma spesso risulta lento e inefficiente, e più un sito cresce più questi problemi si sommano, rendendo il vostro sito sempre più lento.

Il consiglio quindi è quello di scegliere un builder che si dimostri conscio di questi problemi e che offra modi per risolverli, includendo preferibilmente anche metodi di monitoraggio SEO per poter controllare personalmente la situazione.

Non curarsi dell’interfaccia Mobile

Ormai un numero elevatissimo di utenti naviga Internet utilizzando prevalentemente dispositivi mobile, che siano telefoni o tablet. Non ottimizzare una pagina per questi ultimi è quindi un ottimo modo per perdere potenziali clienti.

Spesso, una volta creato un sito web, la sua conversione per gli schermi dei dispositivi mobile è quasi un’aggiunta secondaria e non particolarmente importante. Invece dovrebbe esserlo, perché le pagine ottimizzate per desktop spesso si “rompono” durante la loro conversione. È necessario invece considerare fin dall’inizio il fatto che la nostra webpage sarà visualizzata attraverso un numero di schermi tutti diversi per dimensioni e caratteristiche.

Ovviamente non si può certo creare una pagina specifica per ogni tipo di dispositivo esistente al mondo. Come si fa, allora? Fortunatamente, esistono diversi metodi per progettare una pagina tenendo conto di questo. Scegliete un builder che sia in grado di assistervi anche nella creazione di pagine mobile-friendly, e non rischierete di perdere preziosi utenti.

Creare una pagina banale e sgradevole da leggere

È importante che la vostra pagina sia immediatamente riconoscibile esteticamente. Molti siti creati con i website builder risultano molto simili tra loro: questo perché molti fanno eccessivo affidamento sui template, ovvero l’impaginazione predefinita che viene offerta dal software. Queste dovrebbero essere utilizzate come punto di partenza, non di arrivo. Un builder dovrebbe offrire ampie opzioni di personalizzazione, per dare al sito un tocco di particolarità che lo contraddistingua dagli altri.

Quindi sbizzarritevi nella costruzione grafica della pagina, ma senza esagerare. Cercate di mantenervi il più possibile sulla semplicità e sulla chiarezza. È fondamentale che l’utente, una volta effettuato l’accesso al sito, si possa fare un’idea completa di tutto ciò che esso ha da offrire. È importante mettere in evidenza i contenuti principali, mentre pagine o servizi meno importanti possono essere inserite in secondo piano.

Dimenticare il certificato SSL

Per garantire la sicurezza del vostro sito e la fiducia dei vostri utenti, è fondamentale che scegliate un builder che impiega il certificato SSL. Si tratta di un protocollo di trasmissione sicura dei dati attraverso algoritmi di crittografia. I siti che impiegano questo protocollo sono contraddistinti da un lucchetto posizionato a sinistra del loro indirizzo. Se volete saperne di più sul certificato SSL, potete leggerne qui. Dato che il vostro sito offrirà servizi di eCommerce, è fondamentale che gli utenti siano in grado di sentirsi protetti per quanto riguarda la loro privacy.

Laura Musig SEO UdineLaura Musig

Web Designer e SEO Freelance a Udine o se preferite web designer SEO. Nel 2001 decisi di sezionare un sito web per vedere cosa c’era dentro, da allora creo e gestisco siti web. Lettrice onnivora, con un fisiologico bisogno di scrivere e di ballare.

Come diventare SEO:


Corso SEO

Ho inoltre raccolto le risorse più utili di questo blog per aiutare chi sta cercando di capire come si diventa SEO Specialist:

SEOZoom Prova Siteground

Blog SEO e ultime news

In questa sezione propongo periodicamente approfondimenti a tema SEO e web marketing. Segnalo anche gli ultimi lavori di creazione siti web ad Udine e di posizionamento sui motori di ricerca. 

Perchè non leggi anche questi post?

Leggi tutti i post dal mio blog seo