Indice dei contenuti fluttuante

  • 19 novembre 2018
Home » News Web Design e Seo » Indice dei contenuti fluttuante
Si parla di:

indice-contenuti-fluttuante-wordpress

Ci sono dei plugin WordPress, che per me sono diventati dei must have durante per la mia attività di realizzazione di siti web ad Udine. Plugin che immancabilmente carico ad ogni nuova installazione di WordPress. Vi è un plugin che in particolare installo sui siti di tipo blog e che mi torna straordinariamente utile nel caso di articoli molto lunghi come pillar article o contenuti corner stone.

Si tratta del plugi Table of content plus, per gli amici TOC+. Si tratta di un plugin pensato per creare l’indice dei contenuti nel caso di articoli molto lunghi suddivisi con gli appositi H2, H3 ecc… La configurazione di questo plugin richiede non più di due minuti e per farlo comparire nel nostro articolo non dovremmo fare altro che inserire lo shortcode . È tutto automatico e noi non dovremmo fare altro che suddividere, preventivamente, il nostro articolo con i dovuti headers.

Adoro questo plugin perchè ha svariati vantaggi. Dal punto di vista della user experience aiuta l’utente a “saltare” direttamente nella parte di articolo che gli interessa, e dal punto di vista SEO l’utilizzo di questo plugin genera dei dati strutturati che consentono di guadagnare nella SERP, sotto allo snippet della description una sorta di site links inline che mostrano proprio gli headers in cui avete diviso il sito.

Inoltre se avete fortuna un articolo suddiviso utilizzando TOC+ potrebbe posizionarsi nella universal search di Google.

L’unica cosa che non mi piace è che ovviamente l’indice dei contenuti rimane fisso nel punto in cui avete inserito lo shortcode, quindi ad inizio articolo o sotto il primo paragrafo introduttivo. Per tanto per raggiungere nuovamente l’indice dovrete scrollare da capo tutto il testo o posizionare all’interno di esso le apposite apposite ancore “Back to top”. Sarebbe bellissimo se l’indice dei contenuti ci “seguisse” nella lettura dell’articolo, fluttuando verso il basso in corrispondenza del punto in cui ci troviamo.

fixed-widgetLa buona notizia è che si può fare e per farlo ci viene in aiuto un secondo plugin: Q2W3 Fixed Widget. Questo plugin consente tramite una semplice spunta su una check box di fissare un widget affinchè segua l’utente nello scroll. Quindi dovrete aggiungere alla vostra sidebar il widget dal titolo TOC+ e quindi spuntare la check box con scritto Fixed Widget. Attenzione: l’indice dei contenuti sarà presente sia nell’articolo che nella sidebar. Ma potete sempre decide di nascondere il TOC+ presente nell’articolo modificando una classe CSS.

Questo plugin vi torna utile anche se volete rendere sempre fissa e fluttuante una call to action o un form di richiesta informazioni in una landing page.

Potete vedere il risultato di questo semplice tutorial qui https://natisoneoutdoor.com/localita-delle-valli-friuli/

Laura Musig SEO UdineLaura Musig

Web Designer e SEO Freelance a Udine. Nel 2001 decisi di sezionare un sito web per vedere cosa c’era dentro, da allora creo e gestisco siti web. Lettrice onnivora, con un fisiologico bisogno di scrivere e di ballare.

Blog SEO e ultime news

In questa sezione propongo periodicamente approfondimenti a tema SEO e web marketing. Segnalo anche gli ultimi lavori di creazione siti web ad Udine e di posizionamento sui motori di ricerca. 

Perchè non leggi anche questi post?

Leggi tutti i post