SEO e realizzazione siti web Udine a misura di PMI

menu x
menu x

Google conferma di aver cambiato il modo in cui riscrive i title nelle SERP

  • 30 Agosto 2021
Laura Musig Siti web Udine » Blog SEO » Google conferma di aver cambiato il modo in cui riscrive i title nelle SERP
Si parla di:
google-riscrive-title-serp

Google non utilizza più la query per generare questi title ma utilizza ancora i metatag title HTML l’80% delle volte.

Google ha confermato che il motore di ricerca ha cambiato il modo in cui crea i title negli elenchi delle SERP. È stato introdotto un nuovo sistema di generazione di titoli per le pagine web, ha affermato la società in un annuncio del 17 agosto.

Cosa è cambiato?

In precedenza, Google utilizzava spesso la query inserita dal ricercatore nella casella di ricerca durante la formulazione del title degli snippet dei risultati di ricerca. Ma ora, ha detto Google, “generalmente” “non utilizzerà più” la query durante la creazione di questi titoli.

Google infatti sembra avere un nuovo sistema per generare questi title che la società afferma “descrivono l’argomento della pagina, indipendentemente dalla query considerata. Google ha affermato che ora usa il testo che gli utenti possono vedere visivamente quando arrivano a una pagina web.

In particolare, Google sta ora considerando il titolo visivo principale o il titolo mostrato su una pagina. Si tratta di contenuti che i proprietari di siti inseriscono spesso all’interno di tag <H1> , all’interno di altri tag di intestazione o che vengono resi grandi e ben visibili attraverso l’uso di trattamenti di stile.

 I tag title sono ancora fondamentali.

Google ha affermato che per l’80% dei risultati, i tag title HTML sono ancora il modo principale con cui produce i titoli. I tag del titolo HTML sono ancora di gran lunga i più utilizzati, più dell’80% delle volte, ha scritto Google.

Perché il cambiamento?

Google ha affermato che questo aggiornamento è progettato per produrre titoli più leggibili e accessibili per le pagine. In alcuni casi, potremmo aggiungere nomi di siti laddove ciò sia ritenuto utile. In altri casi, quando incontriamo un titolo estremamente lungo, potremmo selezionare la parte più rilevante invece di iniziare dall’inizio e troncare le parti più utili.

Le modifiche in atto.

Google ha scritto che la società sta già perfezionando il nuovo sistema di titoli basato sul feedback e promette di continuare a lavorare per renderlo ancora migliore nel tempo. Google ha ascoltato i feedback e sta raccogliendo esempi di quando questi titoli non hanno senso.

In effetti, Danny Sullivan ha persino affermato che ciò potrebbe portare a più controlli all’interno di Google Search Console per consentirci di gestire meglio i nostri titoli nei risultati di ricerca di Google.

Perché è importante?

Se hai notato modifiche al tuo CTR dalle SERP di Google, potrebbe essere correlato a queste modifiche. Si spera che questi cambiamenti siano positivi. I test mostrano che il cambiamento introdotto produce titoli che sono più leggibili e preferiti dagli utenti rispetto al nostro vecchio sistema. Tuttavia, non mancano episodi di title riscritti in maniera strana e bizzarra.

Laura Musig SEO UdineLaura Musig

Web Designer e SEO Freelance a Udine o se preferite web designer SEO. Nel 2001 decisi di sezionare un sito web per vedere cosa c’era dentro, da allora creo e gestisco siti web. Lettrice onnivora, con un fisiologico bisogno di scrivere e di ballare.

Come diventare SEO:


Corso SEO

Ho inoltre raccolto le risorse più utili di questo blog per aiutare chi sta cercando di capire come si diventa SEO Specialist:

SEOZoom

Blog SEO e ultime news

In questa sezione propongo periodicamente approfondimenti a tema SEO e web marketing. Segnalo anche gli ultimi lavori di creazione siti web ad Udine e di posizionamento sui motori di ricerca. 

Perchè non leggi anche questi post?

Leggi tutti i post dal mio blog seo