SEO e realizzazione siti web Udine a misura di PMI

menu x
menu x

ottimizzazione onpage

La SEO Onpage raccoglie tutte quelle pratiche di ottimizzazione che si riferiscono a singole pagine del tuo sito al fine di ottenere un posizionamento migliore ed attrarre un maggiore (e rilevante) traffico dai motori di ricerca. La SEO On-page prende in considerazione sia l’ottimizzazione dei testi della tua pagina, sia l’ottimizzazione del codice HTML che la va a comporre. La SEO OnPage (insieme alla OnSite) si contrappongono alla SEO OffPage che invece si riferisce ai links in entrate ed altri segnali esterni.

Tra i 200 fattori di ranking che attualmente Google prende in considerazione per posizionare un sito web, i fattori OnPage sono sicuramente tra i più importanti e quelli sui quali è più opportuno rimanere aggiornati.

  • Si parte con un’approfondita keyword research che tenga conto del nostro target di riferimento e del search intent dell’utente.

  • Si passa alla creazione di titles altamente ottimizzati per i motori di ricerca e description capaci di migliorare il CTR del nostro sito quando questo apparirà nei motori di ricerca.

  • Assicurativi che i vostri title siano lunghi non più di 65 caratteri (spazi inclusi)

  • Assicuratevi che le vostre description siano lunghe 155 caratteri (spazi inclusi) e che termino con un punto.

  • Riscrittura delle url del sito affinchè siano brevi e “cantanti”. Ovvero anticipino il tema dell’articolo e la keyword per la quale è stato ottimizzato.

  • Creazioni di url statiche, evitando quelle dinamiche o che includono variabili o ID di sessione

  • Corretta configurazione del file robots.txt affinchè il motore di ricerca indicizzi correttamente i contenuti del vostro sito.

  • Utilizzo del metatage Language se il sito ha una lingua specifica o se è multilingue.

  • Usa le url canonical per evitare che i contenuti duplicati sul tuo sito vengano indicizzati dal motore di ricerca.

  • Ottimizzazione semplificandola dove possibile, la navigazione del tuo sito.

  • Ottimizzazione la struttura dei link del breadcrumbs (se presente).

  • Verifica che nel tuo sito siano presenti più tipi di navigazione del tuo sito: navigazione sequenziale, gerarchica ed “a rete”.

  • Decisione sula percentuale di link interni ad ogni pagina.

  • Decisione su che link mettere nel menu principale, nella sidebar e nel footer.

  • Variazione le keyword utilizzate per la link building interna.

  • Uso gli attributi dofollow o nofollow a seconda dei casi.

  • Aggiunta sulle pagine che hanno un certo peso per i tuoi utenti di link in uscita.

  • Ottimizzazione dei testi delle pagine.

  • Verifica del posizionamento delle parole chiave nei punti più strategici ai fini SEO.

  • Verifica della keyword density affinchè nel nostro testo la parola chiave di riferimento non sia ripetuta troppe volte.

  • Usare varianti delle keyword di riferimento: sinonimi, plurali e singolari.

  • Utilizzare propriamente la nidificazione delle intestazioni del vostro sito (h1,h2,h3),

  • Verificate prominenza, frequenza e prossimità delle parole chiave,

  • Ottimizzare le immagini andando a completare gli attributi title e alt-tag.

  • Ottimizzare il nome delle vostre immagine con la keyword di riferimento o la frase di riferimento.

  • Porre la keyword di riferimento in prossimità dell’immagine che vogliamo si posizioni su Google Images

  • Evidenziare le keyword con l’uso del grassetto.

  • Evitare l’uso di frame.

  • L’uso corretto di Javascript come motore di ricerca non può indicizzare il contenuto nel Javascript stesso,

  • Verificare la corretta accessibilità del sito.

  • Verificare che l’IP del vostro sito non sia in una blacklist

  • Verificare la presenza di link interrotti e pagine 404

  • Creazione di una sitemap in formato HTML, XML o RSS

  • Corretta installazione del sistema di statistiche Google Analytics

  • Corretta configurazione Google, Bing e Yahoo Webmaster Tool

  • Verifica della velocità della pagina con gli appositi tool ed attuazione degli interventi per velocizzare il sito qualora quest’ultimo si riveli lento.

  • Se si tratta di un sito con molti video creare anche una video sitemap.

crawl-budget-come-ottimizzare

Crawl Budget: che cos’è e come ottimizzarlo

L'attività di un consulente SEO tecnico non consiste solo nell'ottimizzare le pagine che compongono un sito con le giuste keywords posizionate nell'opportuna…
Continua
posizionare-recensione-libro

Posizionare la recensione di un libro su Google, una mini guida

Una parte integrante del piano editoriale di questo blog seo è rappresentato dalle recensioni di libri su seo e webmarketing. E' un…
Continua
https

Https: l’importanza della migrazione e gli effetti SEO

Come abbiamo visto nell'articolo sulla SEO OnPage ed Offpage, ci sono attività che si svolgono sul sito ed operazioni che si svolgono…
Continua
Link-Building

Link building interna: un approccio evoluto.

Chi ha letto il mio vecchio articolo relativo ai buoni motivi per fare link building interna si ricorderà, dei principali due motivi per…
Continua
keyword-informazionali

SEO Onpage: description e keyword servono?

Ritorniamo ad approfondire uno dei tanti aspetti relativi alla SEO Onpage. Chi come me svolge il lavoro di consulente SEO ovviamente tiene sempre…
Continua
ottimizzazione

SEO Onpage: tutto ciò che comprende Parte 2

Dopo l'articolo SEO Onpage: tutto ciò che comprende Parte 1, ecco come promesso che arriva la seconda parte della lista delle attività di…
Continua
plugin-SEO

Plugin WordPress per SEO pigri

La pigrizia non è mai una buona qualità ma quando si tratta mi migliorare l'ottimizzazione SEO di una pagina o di velocizzare un…
Continua
algoritmo-google-fred

Google Fred

Continua il nostro viaggio all'interno della famiglia degli algoritmi di Google. Oggi parliamo dell'algoritmo Fred, che interrompe la serie di algoritmi con nomi…
Continua
velocizzare-sito-htaccess

Sito web lento: gli interventi da .htaccess

Come consulente SEO gli interventi svolti per velocizzare un sito web che mi è capitato di fare sono stati svariati. Sono intervenuta…
Continua
pagine-peggiori-seozoom

La funzione Pagine Peggiori di SEOZoom

Avete presente il detto “Il calzolaio ha le scarpe rotte”? Ecco accade anche a chi fa il consulente SEO! Spesso aggiornare un sito…
Continua